IOST: applicazioni sui nodi e introduce il sistema di voto

Grandi risultati per IOST

Il 20 dicembre 2018 a San Francisco, l’IOST, con il supporto del VC da 40 milioni di dollari, ha annunciato il processo di elezione dei nodi, rilasciando il suo testnet finale (mainnet nel primo trimestre del 2019): due grandi pietre miliari in un mercato.

Sostenuto da Sequoia China e quotato su 10+ major exchanges, IOST vuole eseguire la migliore blockchain – sostituendo ETH con una migliore velocità e scala. Hanno progettato  miglioramenti importanti a DPoS mentre evitano il consolidamento di potere che ha efficacemente rovinato EOS. Allineando gli incentivi in modo che gli elettori siano motivati a scegliere candidati legittimi, IOST ha il potenziale per emergere come uno dei veri sfidanti di ETH nel 2019.

Terry Wang, CTO di IOST ha detto, “Per aumentare il numero di nodi e la velocità della rete IOST, stiamo invitando le organizzazioni e gli individui a candidarsi come candidati Servi Node. Progetti come EOS hanno sofferto perché un piccolo numero di ‘super nodi’ controllano la rete.

Abbiamo progettato un sistema di voto unico che combatte la centralizzazione del potere, dove i ricchi diventano più ricchi. L’elezione dei nostri nodi si basa sul nostro meccanismo proprietario di Proof of Believability (PoB).

Questo significa che ogni giorno possono essere selezionati centinaia di nodi diversi per partecipare al comitato. Questo si traduce in una versione altamente decentralizzata di DPoS. Invece di un piccolo numero fisso di “super nodi” che controllano la rete, centinaia, se non migliaia di nodi diversi sulla rete IOST produrranno e convalideranno la blockchain. Il sistema diventa ancora più dinamico a seguito di cambiamenti di voto“.

Una serie di caratteristiche interessanti

Le caratteristiche principali del sistema includono che il comitato ruota una volta ogni 10 minuti nella rete IOST. Grazie al meccanismo di compensazione Servi, centinaia di nodi diversi possono essere selezionati per partecipare al comitato ogni giorno. Questo progetto assicura il decentramento del processo di produzione dei blocchi e l’equità in tutta la rete, ma non compromette i vantaggi di un sistema DPoS che consente un’elevata scalabilità e velocità di throughput.

Questo meccanismo di consenso di prossima generazione risolve le più grandi sfide degli attuali sistemi blockchain per quanto riguarda la centralizzazione e il consumo energetico.

I vantaggi di diventare un nodo candidato includono le ricompense del nodo Servi. I nodi Servi ricevono una quota del montepremi IOST annuale. Premi di invito. Dopo essere diventato un candidato, si può ottenere il 30% delle spese sostenute dagli utenti che si invitano nella rete. Questo include la creazione di account, iRAM e iGAS.  Il costo stimato di gestione di un nodo è di circa $10K USD all’anno.

 

ARYZE annuncia una partnership con AmaZix

ARYZE, il creatore della moneta stabile danese eKroner ha annunciato la sua partnership con AmaZix, la piattaforma di community engagement.  Questo porterà le monete stabili – la nuova generazione di crypto monete – nel mainstream e aiuterà a migliorare la comunità ARYZE. Mentre si continua a fare progressi pionieristici nel mercato delle valute digitali. Ridurrà anche il fattore imprevedibilità che solitamente circonda gli investimenti nel mondo crypto.

AmaZix ha aiutato oltre 100 progetti di cripto a raccogliere un totale di 1,1 miliardi di dollari e l’azienda è cresciuta da sei a 120 dipendenti in 20 paesi del mondo in poco più di un anno. Offre anche consulenza strategica su whitepaper e programmi di ricompense. L’azienda offre un servizio globale unico di startup criptate. AmaZix assicura che i canali e i forum della comunità come Telegram, Bitcoin Talk e Reddit siano monitorati 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Inoltre le domande ricevano sempre una risposta tempestiva.

Agisce anche come tutel a difesa contro le attività fraudolente. AmaZix aiuta a prevenire perdite di denaro a criminali e truffatori attraverso l’impersonificazione e canali sociali o siti web clonati.

ARYZE presenta la sua collaborazione con AmaZix

Lo scopo di ARYZE è quello di colmare la distanza tra il denaro fiat convenzionale e le valute digitali.  ARYZE emette monete stabili completamente rimborsabili. L’azienda dimostra l’affidabilità della moneta crypto stabile. Questo aiuta a ridurre la volatilità del settore della moneta crypto garantendo che siano supportate da una valuta stabile.

Questa fusione di entrambe le società contribuirà a portare le monete stabili nel mercato tradizionale e ad aumentare la fiducia delle comunità nel mercato delle monete stabili criptate. Riduce l’imprevedibilità che solitamente circonda gli investimenti cripto.

CEO di ARYZE, Jack Nikogosian, ha detto: “Per gli utenti, creiamo un’esperienza di pagamento unica, modulare e personalizzabile che riduce i costi di transazione a quasi zero in tutto il mondo. Per le aziende, creiamo grandi opportunità di risparmio utilizzando questa nuova tecnologia su una piattaforma digitale, con una varietà di strumenti analitici. Tutto questo è reso possibile dalle nostre valute stabili e programmabili. Il nostro obiettivo principale è quello di aiutare le Nazioni Unite con il loro obiettivo di sviluppo sostenibile di ridurre i costi di transazione sui pagamenti delle rimesse.

Kenneth Berthelsen, l’amministratore delegato di AmaZix, ha detto: “Per raggiungere questo futuro, la crypto deve essere un prodotto facilmente utilizzabile per le persone e le aziende comuni, consentendo agli utenti di interagire senza soluzione di continuità tra il vecchio e il nuovo mondo della finanza. Crediamo che questo sia esattamente ciò verso cui ARYZE lavorerà”.

 

come diventare blockchain developer

Cosa fanno i Blockchain Developer?

Fra i tanti aspetti innovativi della tecnologia Blockchain, c’è anche quello che riguarda le nuove opportunità lavorative.
Le criptomonete e l’economia decentralizzata hanno generato nuove figure professionali che iniziano a essere molto richieste sul mercato lavorativo.

Secondo una ricerca di Upwork che risale al 2018, la Blockchain è fra i settori più in crescita per quanto riguarda la ricerca di nuovi talenti: solo su Upwork compaiono più di 5,000 annunci relativi al settore.

Tra le professioni più richieste in ambito Blockchain, la prima che vale la pena analizzare è quella dei Blockchain Developer.

Di cosa si occupano i Blockchain Developer?

I Blockchain Developer sono persone esperte nella programmazione software applicata alla tecnologia Blockchain.
Si occupano dell’intero ciclo di vita delle applicazioni (dapp) Blockchain: dalla ricerca all’analisi, dal disegno all’esecuzione.

Come potrai immaginare, per svolgere questo lavoro è necessario usare linguaggi di programmazione utili a creare interfacce, nuove funzionalità e architetture per diverse finalità, come ad esempio le piattaforme di pagamento.

Se l’idea di diventare Blockchain Developer ti intriga, sappi che dovrai avere una buona conoscenza almeno di Python e C++

Contare poi su un’esperienza pregressa nello sviluppo web potrebbe esserti d’aiuto, così come destreggiarti senza problemi fra HTML, CSS, NodeJS e MongoDB.

A queste competenze informatiche “di base” si aggiungono anche le conoscenze in ambito sicurezza delle reti.
Non possiamo dimenticare infatti che fra i valori fondanti della Blockchain, oltre alla decentralizzazione, la trasparenza e l’immutabilità c’è anche la sicurezza.

Assicurarsi che i software su cui si basa la tecnologia siano “impenetrabili” agli attacchi hacker dovrebbe essere uno dei capisaldi del lavoro dei Blockchain Developer.

Come diventare Blockchain Developer?

Chiunque voglia lanciarsi in questa professione, non dovrebbe contare solo sulle conoscenze prettamente informatiche: saper programmare non basta.

Non è pensabile riuscire a programmare e lavorare efficacemente per la tecnologia Blockchain senza averla mai sperimentata direttamente.

I migliori Blockchain Developer hanno dimestichezza con gli smart contract, hanno a fondo il processo e i valori che stanno dietro questa tecnologia, e soprattutto seguono un percorso di formazione continua.

I forum di Reddit, le pagine di GitHub e StackExchange sono spazio di confronto e fonti inesauribili di infirmazioni sugli ultimi trend della tecnologia Blockchain: una miniera d’oro per chi cerca di farsi strada in un settore che con il passare del tempo diventerà sempre più competitivo.

Bitsdaq lancia la piattaforma asiatica di trading di asset digitali con Bittrex

Una partnership interessante

Il 15 gennaio 2019 a Singapore, Bitsdaq ha lanciato una piattaforma asiatica di trading di asset digitali basata su Bittrex.  Questo fornirà ai clienti in Asia scambi affidabili con una piattaforma sicura, avanzata e un’ampia selezione di token digital. L’obiettivo di questa piattaforma è quello di raggiungere i customer crypto in tutta l’area asiatica.  I clienti possono pre-registrarsi per un account sul sito web di Bitsdaq.

Bittrex è stata fondata nel 2014 e fornisce il supporto di scambi in tempo reale, portafogli digitali affidabili e pratiche di sicurezza leader del settore.  È stata fondata da tre ingegneri di cybersecurity ed è una piattaforma di trading di asset digitali basata negli Stati Uniti.  L’azienda aiuta l’industria blockchain creando tecnologie nuove ed emergenti, promuovendo l’innovazione e guidando il cambiamento.

La partnership tra Bitsdaq e Bittrex darà ai clienti asiatici l’accesso a un’ampia selezione di risorse digitali, aumentando così l’adozione della tecnologia blockchain a livello globale.  Ciò include le risorse disponibili sia su piattaforme Bittrex che Bittrex International.  La partnership combina la visione e l’esperienza del team innovativo di Bitsdaq con sede in Asia e la leadership globale di Bittrex nell’industria della blockchain.  Questo darà loro una profonda conoscenza dei mercati locali.

In attesa di nuovi mercati

Ricky Ng, Presidente e CEO di Bitsdaq ha dichiarato: “Siamo onorati di portare le vaste opzioni di valuta criptata di Bittrex sul mercato asiatico. Ci vuole una combinazione unica di tecnologia avanzata e competenza finanziaria per lanciare una piattaforma efficiente, affidabile e sicura per il trading di attività digitali in Asia. Abbiamo trovato il partner ideale per aiutare a fornire un ambiente sicuro per i nostri clienti e per l’intera comunità“.

La piattaforma Bitsdaq offre soluzioni e opportunità per i clienti che desiderano una scelta più ampia di attività digitali su una piattaforma affidabile e sicura.  Si tratta di una piattaforma sicura che opera in Pan Asia ed è costruita sulla tecnologia di trading all’avanguardia di Bittrex.  Per garantire che funzioni senza problemi per i clienti internazionali dopo il suo lancio, la nuova piattaforma sarà sottoposta a un periodo di valutazione di più settimane.

Operare in Asia

Il progetto fornirà agli utenti una delle migliori piattaforme di trading nella regione asiatica. Con inoltre il potenziale accesso ai mercati globali. Supervisionerà anche la gestione della nuova piattaforma di trading.  Fornirà assistenza ai clienti e si occuperà delle operazioni e della conformità dei clienti, nonché del marketing dell’offerta, dello sviluppo personalizzato e delle vendite.

Bill Shihara, CEO di Bittrex, ha dichiarato che Bitsdaq utilizzerà le migliori pratiche dei processi KYC e AML.  Egli ha dichiarato che, “Bittrex sta aiutando la rivoluzione blockchain attraverso partnership strategiche globali che utilizzano la nostra tecnologia proprietaria per lanciare piattaforme di trading di asset digitali avanzate, sicure e affidabili in diversi paesi. Attraverso questa partnership, i clienti di Bitsdaq avranno accesso a una piattaforma di trading affidabile e all’avanguardia con un’ampia selezione di gettoni digitali, e Bittrex continuerà a compiere la nostra missione di promuovere l’adozione della tecnologia blockchain in tutto il mondo“.

L’azienda, Bittrex International opera nell’ambito del quadro normativo stabilito dall’Unione Europea e dal governo maltese, incluso il Malta Virtual Financial Assets Act.  Si tratta di una piattaforma digitale sicura, affidabile e avanzata costruita sulla tecnologia di trading all’avanguardia di Bittrex.  L’azienda chiederà all’Autorità maltese per i servizi finanziari di essere un exchange di attività finanziarie virtuali regolamentato. La sua missione è quella di essere la forza trainante nella rivoluzione della blockchain.  Questo aiuterà ad aumentare l’adozione di questa tecnologia innovativa a livello globale.

 

 

komodo

Cosa è Komodo?

Komodo è una piattaforma blockchain completa e dal basso profilo

Monaize come partner strategico

Il primo ad utilizzare la criptomoneta KMD sarà Monaize, la piattaforma di e-banking al 100% mobile , il primo ICO sarà lanciato entro la fine di quest’anno

La roadmap fra i due partner sarà molto simile a a quella di Ethereum, lo sviluppo della piattaforma, mobile wallets, lo sviluppo di dApp ed una interfaccia di nuovo tipo

Scambio di criptovalute tramite Atomic Swap

Komodo farà uso di questo nuovo tipo scambio fra valute diverse (cross-chain)

Devi sapere che Atomic Swap (scambi atomici) permettono di scambiare due monete virtuali con la blockchain, senza l’uso degli exchange

Si tratta di scambio di criptovalute veloce, senza commissioni, e sopratutto sicuro grazie all’uso del HTLCs (Hash time-locked contracts )

Komodo ed il protocollo dPOW

La piattaforma di Komodo ha come primo obbiettivo quello di garantire transazioni fra privati, che siano trasparenti, e sopratutto che garantiscano la privacy.

La sicurezza è garantita dalla blockchain di Bitcoin tramite il protocollo “ritardato” dPOW (Delayed Proof of Work)

 

Komodo permetterà per la prima volta di emettere e poi distribuire criptovalute native senza una terza parte attendibile

Sarà inoltre possibile minare valuta con poche risorse hardware

Il team di Zcash e Komodo

Devi sapere che la piattaforma di Komodo è basata su quella sviluppata dal team di Zcash, ha infatti implementata la tecnologia Zero Knowledge Proofs

ZKP è una tecnologia che permette transazioni blockchain al 100% trasparenti e private, nessuno può infatti sapere chi è il mittente, il destinatario, e l’importo dell’operazione

I miners possono comunque verificare la correttezza e l’unicità di ogni singola transazione, KMD è quindi una valuta che protegge la privacy, ed al contempo utilizzabile da chiunque

Caratteristiche di KOMODO

La piattaforma di Komodo è di tipo dICO , si differenzia dalle normali ICO in quanto:

  • Utilizza la tecnologia Jumblr di Komodo Platform, per garantire la privacy

  • Non ha delle commissioni elevate in quanto ogni asset chain è una blockchain indipendente

  • E’ protetta dal protocollo dPoW

  • Tutte le spese di transazione sono pagate con dICO coin

 

I titolari di criptovaluta KMD riceveranno automaticamente ogni anno il 5% di interessi, sino ad un limite nel wallet di 200 milioni di token

Komodo coin

La moneta KMD, si espanderà a macchia d’olio grazie al partner bancario strategico Monaize

I futuri imprenditori che punteranno sulla piattaforma Komodo, riceveranno un intero pacchetto blockchain, saranno in grado di realizzare un crowdfund decentralizzato e di agire come blockchain indipendente

Quali sono i punti di forza di Komodo?

 

Sicurezza

Il rivoluzionario dPOW di Komodo, fornisce una grande sicurezza, creando dei backup dei dati nella tua blockchain, annotandoli contemporaneamente in quella Bitcoin

Semplicità e supporto

La piattaforma KMD è facile da usare, offre inoltre supporto e servizi per sviluppatori e partner

Come posso avere un KMD wallet?

 

Niente di più facile basta seguire questi 3 piccoli passi

  1. Scarica l’ultima versione di Agama dal sito web 
  2. Fai doppio click sul programma di installazione
  3. Segui le istruzioni

 

Al G20 la tassazione sulle crypto monete

La riunione del G20 si è svolta di recente a Buenos Aires, in Argentina. I leader del G20 hanno chiesto la tassazione della cripto moneta.  Una versione definitiva del regolamento di un documento presentato congiuntamente dai leader del G20 chiedeva “un sistema di tassazione per i servizi elettronici transfrontalieri“. Si prevede che sarà in vigore entro il 2020.  Ciò sarà in linea con le norme del Gruppo di azione finanziaria internazionale (GAFI).

Brent Jaciow, Head of Blockchain Affairs alla piattaforma di monitoraggio dei dati musicali, Utopia Music, ha commentato:

“Si tratta di un enorme passo nella giusta direzione per l’industria. Fornire una supervisione regolamentare e un quadro di riferimento su come pensare di possedere, investire e tassare i diversi scaglioni di monete crypto. Senza l’esatta conoscenza di quanto sopra, queste entità rimarrebbero ai margini. Proprio come i mercati globali dei capitali, non c’è nulla che le grandi società temono più dell’incertezza, soprattutto per quanto riguarda lo status giuridico e la tassazione.

Lo sviluppo di standard internazionali per regolare le nuove tecnologie, come le valute criptate, è un passo necessario per l’evoluzione del mercato della moneta criptata. Senza un controllo regolamentare e un quadro definito per la tassazione e la rendicontazione, non c’è modo che entità più grandi entrino nello spazio per timore di contraccolpi normativi. I potenziali ostacoli causati dall’aumento della regolamentazione sono piccoli rispetto ai benefici dell’adozione generalizzata di tecnologie di contabilità distribuita e di cripto monete.’

Tassazione Crypto

Ha commentato Robertas Višinskis, fondatore di Mysterium Network, una fondazione open source senza scopo di lucro focalizzata sulla sicurezza e la privacy, e il primo progetto VPN blockchain decentralizzato al mondo:

È entusiasmante vedere che alcuni dei paesi tra i più potenti del mondo riconoscono non solo potenziali benefici delle valute criptate e delle nuove tecnologie, ma anche l’importanza di avere standard internazionali per regolamentarle.

Questa sarà una sfida, dati i diversi modi in cui alcuni gli Stati membri del G20 hanno iniziato a regolamentare gli asset della cripto moneta. La Cina ha una severa regolamentazione delle valute cripto, ma accoglie con favore gli investimenti blockchain, mentre il Regno Unito deve ancora emanare leggi o regolamenti relativi alle valute cripto. 

Tuttavia, nel complesso, il G20 chiede la tassazione della moneta cripto ed è ad un passo importante nell’adozione diffusa di valute cripto. Tutto ciò continuerà ad aiutare l’evoluzione del mercato. La regolamentazione aiuterà a filtrare i movimenti fraudolenti del mercato e a costruire la fiducia nei progetti di blockchain e di cripto valuta“.

 

 

 

Tron decentralizza il web

Tron ”solo spazzatura”?

Stellar si scaglia contro Tron

Tron Cryptocurrency è “solo spazzatura” secondo Stellar, Ripple, Mt. Gox e Jed McCaleb, co-fondatore di e-Donkey.   Jed McCaleb ha creato Stellar quando si è allontanato da Ripple a causa di differenze personali.  Tuttavia, egli ritiene che il mercato della crypto stia andando bene.   Ha detto che è in “way up” anche se ha avuto qualche turbolenza nel corso del 2018.

McCaleb ha dichiarato che è “selvaggio guardare” il modo in cui il capitale viene investito in progetti di crypto.  Le cose cominceranno a calmarsi con una riduzione delle capitalizzazioni di mercato e dei prezzi.

Considerando che Tron ha superato l’Ethereum, McCalbe ha certamente scelto un progetto interessante su cui avere interesse.  Tuttavia, non ha spiegato perché pensa che Tron sia “solo spazzatura“.

In generale, secondo McCaleb, Stellar è stato “scarsamente” commercializzato e non pensava che la gente sapesse cosa fosse.  McCaleb ha dichiarato: “Non credo che lo facciano. Abbiamo fatto un lavoro piuttosto povero di marketing per raccontare al mondo cosa è Stellar. Penso che la gente abbia una vaga idea che sia per i pagamenti, ma non credo che conoscano i dettagli e il vero potere di esso. Speriamo di cambiare le cose nel 2019, ma è un processo non semplice“.

La mancanza di informazione ostacola gli investimenti nel mondo crypto

La ricerca ha dimostrato che molte persone non hanno idea di ciò che il Bitcoin o la blockchain. A maggior ragione non sanno cosa è Stellar.  La maggior parte di loro non hanno alcun interesse nelle offerte bancarie blockchain e il mercato è ancora in fase di sviluppo.  La fine del 2018 mostra come il Bitcoin sia perdendo colpi e come non sia più una scelta di investimento ottimale.

Sebbene anche il Ripple ha costantemente superato Stellar per quanto riguarda la notizia di partnership commerciali e integrazione con i sistemi bancari di tutto il mondo, Stellar rimane ancora una top 10 crypto per capitalizzazione di mercato.

Quando Jed McCaleb e gli investitori di Ripple Labs hanno ritenuto che la missione dell’azienda si stava allontanando troppo dalla loro visione, hanno deciso di sviluppare Stellar. McCaleb si trovò poi ad affrontare una causa per aver scaricato il suo Ripple.  Con una media di 42 transazioni all’ora, la blockchain Stellar ha facilitato 1.024 transazioni il 30 dicembre.  Ripple ha facilitato 396.354 e Tron ha elaborato 2.845.490 transazioni nell’ultimo giorno disponibile, il 21 dicembre, e Bitcoin ne ha effettuate 267.463 il 30 dicembre.  Il 2018 è stato un anno in cui Bitcoin di fatto è risultato la peggior scelta di investimento possibile.

Ma sempre parlando di Bitcoin la situazione non è cosi tragica nel 2019.

 

security token

I security token sono il prossimo step per regolare gli exchange crypto

Gli scambi di criptovalute attraverso le piattaforme di exchange, potranno essere più sicuri grazie ai security token

 

La crescita degli exchange crypto

Nonostante il tonfo dei Bitcoin, gli exchange crypto fanno affari d’oro, nel 2018 anno visto il loro volume d’affari raddoppiare

Secondo Il rapporto “Crypto Trading – The next big thing is here?” della Sanford C. Bernstein & Co, il volume d’affari delle piattaforme exchange sarebbero arrivati a circa 4 miliardi di dollari

 

Devi sapere che Coinbase da solo gestisce quasi la metà degli scambi attraverso exchange

 

Quando decidi di affidarti ad un crypto exchange, devi valutare fattori quali la trasparenza, l’affidabilità, l’assistenza, ed ovviamente la sicurezza

Sia che tu decida di affidarti ad un exchange centralizzato , o un exchange decentralizzato (DEX), il fattore sicurezza è basilare

 

Cos’è un token di sicurezza?

Ad oggi un gettone crittografico per essere considerato un security token, deve superare l’Honey test

In Usa i token sono soggetti a regolamenti federali, l’ICO che non li segue rischia delle sanzioni

 

I regolamenti che devono rispettare i token di sicurezza sono i seguenti:

 

Regolamento A

Questa esenzione consente a chi crea la nuova ICO di offrire una SEC-approved security agli investitori non accreditati, con un investimento fino a 50 milioni di dollari

L’emissione della “ Regulation A” richiede spesso più tempo rispetto altre altre opzioni, è infatti più costosa delle altre

Regolamento D

La compilazione del punto D del regolamento consente ad una particolare offerta di di evitare di essere registrata dalla SEC

La compilazione del modulo deve essere stata fatta dai creatori della ICO, solo dopo la vendita dei titoli

La conformità alla Sezione 506C del punto D, richiede che le informazioni fornite al momento delle offerte agli investitori, siano esenti da dichiarazioni fuorvianti o false

Regolamento S

Questa parte del regolamento si applica quando l’offerta viene eseguita da un paese diverso dagli USA, e quindi non è soggetta alla sezione 5 della legge del 199

E’ bene sottolineare che le spiegazioni sopra riportate sono una interpretazione di Anthony Pompliano, il fondatore della conosciuta società di investimenti Morgan Creek Digital

 

ICO ed Honey test

Il test di Honey nacque da una sentenza della Corte Suprema USA del 1946, che coinvolse la SEC (Securities and Exchange Commission ) e l’azienda WJ Howey Corporation

La mancanza di normative unitarie per le criptovalute e le attività associate ad esse, fa dell Honey test, l’unica norma utilizzata dalla SEC americana

 

Criteri dell’Honey Test:

L’investimento in denaro deve essere sempre presente, e deve provenire da un’impresa in comune
Deve esserci una aspettativa di profitto derivante dall’investimento
Il profitto che deriva dall’investimento deve essere generato da una terza parte

 

L’importanza dei security token

I security token sono come un ponte fra la finanza legacy ed il mondo della blockchain, Le STO ( Security Token Offering), sono in continuo aumento,

e lo scontro fra ICO ( Initial Coin Offering), e STO ( Security Token Offering) inevitabile

 

Vantaggi dei security token

  • Hanno il vantaggio di eliminare gli intermediari, riducendo quindi le commissioni, e la probabilità di manipolazione da parte delle istituzioni finanziarie
  • Velocizzano i tempi di esecuzione, ed aumentano i potenziali investitori sempre grazie alla mancanza di intermediari
  • Aiutano il libero mercato, oggi infatti molte transazioni di investimento sono localizzate, ad esempio sarà più semplice per un investitore cinese investire in società americane, e viceversa
  • L’utilizzo in futuro degli smart contract con la loro “automazione”, renderà meno essenziale l’uso degli avvocati

Svantaggi dei security token

  • La mancanza di intermediari pur essendo un vantaggio, sposta le responsabilità della transazione verso l’acquirente ed il venditore
  • Nel caso di un intermediario come le istituzioni finanziarie, può venir meno l’interesse da parte degli investitori più tradizionalisti, gli alti livelli di sicurezza e le regolamentazioni di conformità

 

Conclusione

E’ ormai quasi inevitabile che i token di sicurezza trasformino l’equity, come il Bitcoin hanno trasformato il concetto di valuta

I security token infatti offrono al proprietario un interesse economico diretto in liquidità, ed una consegna molto veloce dei proventi

 

Molte piattaforme di exchange stanno per diventare regolamentate, in modo da poter includere anche le STO, fra le più conosciute vi sono:

  • The Gibraltar Stock Exchange
  • Coinbase
  • Templum
  • SharesPost
  • Australian Securities Exchange
  • Malta Stock Exchange
  • ZBX con sede a Malta
  • SIX Swiss Exchange
  • LSE

 

 

Anche grazie agli smart contract qualunque tipo di proprietà potrà essere “tokenizzata”

 

E’ bene ricordarti che la SEC ha stabilito che gli Ethereum ed i Bitcoin non sono titoli

Beam è ora accessibile al pubblico

Soluzione innovativa per la privacy

Il 3 gennaio 2019 Beam è stato lanciato ufficialmente a La Valletta, Malta ed è ora disponibile al grande pubblico.  Beam è una parte di Mimblewimblewimble che cambierà enormemente in meglio la privacy e l’utilità della moneta crypto.

Monero e Zcash sono valute crypto orientate al privato che sono nate per garantire l’anonimato dei clienti.  Tuttavia, sebbene queste valute abbiano forti caratteristiche di privacy, molte delle loro caratteristiche non sono private e non scalabili.  Con Beam aumenta l’utilità della memorizzazione del valore e dei pagamenti crypto.  Riservatezza e scalabilità sono le principali necessità per l’adozione mainstream di risorse digitali.

Alexander Zaidelson, CEO di Beam ha detto: “La sovranità sulle proprie informazioni è un diritto umano fondamentale e si applica a tutti gli aspetti della vita, in particolare alle transazioni finanziarie. Ognuno, dai più grandi investitori istituzionali al singolo possessore di monete crypto, dovrebbe avere il diritto di decidere su cosa rivelare e a chi, compreso il diritto di non rivelare nulla a nessuno, perché fondamentalmente ognuno ha diritto alla sovranità dei propri beni.  Con Beam, stiamo rendendo possibile questa sovranità costruendo sulle fondamenta di Bitcoin con una nuova incredibile tecnologia chiamata Mimblewimblewimble“.

Harry Potter e la blockchain?

Mimblewimble è un nuovo protocollo blockchain ed è una citazione all’incantesimo dell’universo di Harry Potter che impedisce alle persone di svelare segreti.  Mimblewimble e funzioni aggiuntive saranno utilizzate nel progetto per offrire privacy agli utenti che operano nella loro rete.

Beam è stato creato per ospitare sia l’utente tradizionale che l’utente inesperto e mantiene il registro distribuito.

Permette anche la validazione decentralizzata di qualsiasi transazione; nessuna informazione effettiva sul mittente, sul destinatario o sull’importo della transazione può essere ottenuta da un osservatore.  Infatti le istituzioni finanziarie cercano di inserirsi al meglio nella blockchain, portano con sé i loro clienti.  I sistemi sono costantemente aggiornati a causa della loro popolarità.

Il rapporto Mimblewimblewimble Blockchain dovrebbe essere 3-10 volte inferiore a quella di Bitcoin.  Ai fini contabili e fiscali, in futuro gli utenti saranno in grado di attivare l’udibilità opt-in.  Ora che Beam è stato lanciato, la riservatezza e la scalabilità di Bitcoin ed Ethereum è già stata definita.

 

 

 

 

 

 

I separatisti del Cameroon creano AmbaCoin

Un’altra valuta criptata per The Unbanked?

Cos’è AmbaCoin? AmbaCoin (AMBA) è una nuova cripto valuta sovrana che è stata lanciata da un governo separatista nella regione meridionale dell’Ambazonia, semi-autonoma di lingua inglese del Camerun. Più di 20.000 token AMBA sono stati acquistati su una totale di 100.000.000 disponibili nella vendita pre-ICO.

1 AMBA vale $ 0,25 e l’AmbaCoin è considerato la moneta ufficiale della “Repubblica federale di Ambazonia“. Pertanto, l’AMBA è diventato il secondo esperimento di cripto valuta. Il primo era il Petro del Venezuela. Lo stesso è progetto nato dalla necessità di raccogliere fondi e rivitalizzare un’economia in difficoltà da un governo che non era ancora stato riconosciuto.

AmbaCoin è molto simile Petro del Venezuela e al fatto che ha causato uno sconvolgimento socioeconomico nella sua creazione. AmbaCoin è anche una criptovaluta basata su asset, proprio come Petro. Proprio come il Petro, al momento non è chiaro in che modo le risorse naturali e i guadagni previsti che gli danno valore saranno quantificati e calcolati.

Inoltre, non è chiaro come verranno sfruttate le risorse perché i militari camerunesi mantengono ancora il controllo del Camerun meridionale.

Una moneta simile al Petro

L’AmbaCoin, proprio come il Petro, arriva con una nuova valuta fiat nazionale e fa promesse il cui adempimento non è chiaro. Un estratto dal white paper AmbaCoin recita:

[Gli investitori di AmbaCoin] saranno in grado di recuperare il loro investimento allo stesso modo in cui gli investitori possono beneficiare dell’acquisizione di buoni del tesoro e di fatture. Dato che un gran numero di persone cercano di investire nel paese, saranno in grado di recuperare il loro investimento con un interesse ben oltre quello che si può registrare da obbligazioni e buoni del tesoro. Allo stesso tempo, gli investitori avranno l’opportunità unica e privilegiata di aiutare a rimettere in carreggiata una nazione dopo i decenni di disavventure di un popolo emarginato all’interno del Camerun “.

Poiché esiste una vera domanda nella regione di denaro che non è controllata dal governo centrale del Camerun, il progetto non può essere respinto principalmente perché ha una grande base di investitori di 2 milioni di persone.

Vi sono tuttavia critiche nei confronti di AmbaCoin dal punto di vista economico e tecnico. Chris Anu, segretario di stato del governo separatista per le comunicazioni e l’informatica, ha condiviso le informazioni su Facebook che sono state preparate anche con note e obbligazionarie su carta che rappresentano i token AmbaCoin prima del lancio proposto.