Frodi nelle cripto monete

Sebbene le cripto monete abbiano rivoluzionato il modo in cui il mondo guarda alle transazioni, hanno anche reso meno complesse le transazioni fraudolente. Ci sono state massicce truffe nelle ICO.  Per esempio, un ICO viene lanciato da una startup  che vende gettoni di cripto valuta ai potenziali investitori.  Questi investitori a loro volta acquistano i gettoni nella speranza che l’azienda lanci il suo prodotto e che i gettoni aumentino di valore.

Inoltre ricorda che quando investi devi pagare le tasse.

Non ci sono garanzie che un ICO farà  bene i suoi piani futuri e in realtà sono gli investitori che fanno un salto nel vuoto quando danno i loro soldi. Infatti bisogna dire che molti investitori sono stati truffati dalle ICO.  Le cinque più grandi truffe ICO sono le seguenti:

OneCoin

One Coin è stato etichettato come “chiaro schema Ponzi” in India ed è stato oggetto di una serie di indagini negli ultimi 18 mesi.  Nel settembre 2017, le autorità italiane le hanno inflitto un’ammenda di 2,5 milioni di euro.  One Coin non gestisce una moneta criptata decentralizzata legittima ed anche Cointelegraph ha avvertito i suoi lettori di stare alla larga dall’operazione.  OneCoin è una truffa di massa e lo abbiamo visto in scandali in tutto il mondo.  Nel 2016, le autorità cinesi hanno indagato sull’operazione OneCoin nel paese e oltre 30 milioni di dollari sono stati sequestrati da loro.

Pincoin e iFan

Si ritiene che questi due ICOs abbiano truffato 32.000 investitori per un totale di 660 milioni di dollari. Modern Tech, ha smontato i suoi uffici nella città di Ho Chi Minh il mese scorso, ritirando i soldi degli investitori. Si ritiene che la truffa sia la più grande nella storia dell’ICO.  La polizia vietnamita sta indagando sulla frode.  Questi ICO sono ancora truffe di marketing multilivello. iFan è stato pubblicizzato su diversi social media anche da  celebrità per promuovere i loro contenuti ai fan. Nel frattempo Pincoin prometteva un rendimento mensile del 40% sugli investimenti effettuati.

Centratech

Centratech è popolare per il suo presunto servizio di carte di debito Visa e MasterCard che avrebbe permesso agli utenti di convertire le cripto moneta in fiat. Inoltre è stato anche promosso da superstar come il boxer Floyd Mayweather e DJ Khaled.  Due dei fondatori sono stati arrestati con l’accusa di frode relativa all’ICO, che ha raccolto circa 32 milioni di dollari.

Plexcoin

Plexcoin è meglio conosciuto come un tipico schema di ritorno sull’investimento Ponzi.  Durante il Plexcoin ICO sono stati raccolti oltre 15 milioni di dollari di investimenti.  Il fondatore Dominic Lacroix è stato incarcerato e tutti i fondi sono stati congelati dalla SEC.  Questa è stata la prima volta che la SEC è intervenuta e ha accusato un ICO attraverso la sua Cyber Crime Unit.

Bitconnect

Bitconnect ha interrotto l’attività a gennaio, dopo essere stata a lungo accusata di essere uno schema Ponzi.  Agli utenti sono stati promessi rendimenti astronomici sui loro investimenti.  Si trattava di un programma di prestito in cui gli utenti prestavano BCC ad altri utenti per avere un interesse proporzionato a seconda di quanti BCC gli stessi utenti che avevano ricevuto il prestito investivano sulla piattaforma.

 

 

 

 

Spread the love
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

This post is also available in: Inglese

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *