okex

OKEx Annuncia aggiornamenti sul Perpetual Swap Trading

Nuovi passi per OKEX

OKEx, è un exchange di asset digitali leader mondiale con sede a Malta, ha recentemente annunciato due aggiornamenti sul suo Perpetual Swap Trading. Questi due aggiornamenti sono il lancio di TRON (TRX) Perpetual Swap su OKEx.com e OKEx app. Ll’aumento del livello di credito finanziario disponibile su ETH e EOS Perpetual Swap, in modo da migliorare l’esperienza di trading degli utenti.

OKEx offre ai trader globali con tecnologia blockchain servizi completi di trading di asset digitali, incluso il token trading, il trading di futures, lo swap trading perpetuo e l‘index tracker. Si tratta di un leader mondiale di excange di attività digitali che ha sede a Malta.

La piattaforma fornisce un ambiente stabile, sicuro e affidabile per il trading di attività digitali, servendo milioni di clienti da oltre 200 paesi e regioni. Al momento la borsa offre oltre 400 coppie di token e futures trading che permettono agli utenti di ottimizzare le loro strategie.

OKEx ha lanciato TRON (TRX) Perpetual Swap e in aggiunta a questo, il nuovo TRX perpetual swap offre un valore nominale del contratto di US$10, con un intervallo di prezzo minimo fissato a US$0.00001. Altri swap simili dovrebbero essere lanciati nel prossimo futuro per continuare con questo successo. Lo swap perpetuo presenta una leva finanziaria di 1-20x.

Tuttavia, gli utenti dovrebbero comprendere il rischio connesso al trading degli swap TRX, poiché Tron (TRX) è più volatile rispetto ad altre attività digitali. Se si verificano airdrops o TRX Hard-forks, questo influenzerà l’oggetto e il prezzo dell’indice dello swap. OKEx valuterà quindi la situazione e deciderà se sono necessari eventuali aggiustamenti sullo swap (ad esempio, rapporto di margine di mantenimento, commissioni di finanziamento, ecc. Si riservano inoltre il diritto di consegnare/regolare anticipatamente lo swap perpetuo TRX quando ritenuto necessario.

OKEx Increased ETH e EOS Perpetual Swap Available Leverage Level e con il nuovo aggiustamento del livello di leva, i trader possono ora scegliere fino a 100 volte la leva su ETH e EOS Perpetual Swap. OKEx è la prima piattaforma di scambio tradizionale che offre una leva finanziaria così elevata.

Un alto livello di leva finanziaria può aumentare significativamente il rischio di essere liquidato forzosamente, anche se può aumentare notevolmente i profitti. I trader sono incoraggiati e presi in considerazione in base all’esperienza, agli obiettivi prima di effettuare ordini per comprendere appieno il rischio in questione.

I contratti saranno regolati e il finanziamento avverrà ogni 12 ore, alle 03:00 e alle 15:00 al giorno (CET, UTC+1). Il meccanismo di finanziamento adottato mira a mantenere il prezzo di mercato del Perpetual Swap in linea con lo Spot Index Price, che è costruito a partire dalla media ponderata dei prezzi di mercato di OKEx, Binance e Huobi.

Tasso di finanziamento = Clamp (MA ((contratti best buy price + contratti best sell price) / 2-spot index price / spot index price / spot index price – interest), -0,2%, 0,2%)

 

bitfury surround

Perchè Giant Bitfury Building sta costruendo un servizio di musica basato sulla Blockchain

Presto la  piattaforma di Bitfury basata sulla blockchain dedicata alla musica

La blockchain e la musica

Si stanno sviluppando app blockchain in ambito sportivo e videoludico, adesso è il turno delle app musicali.

Apripista della musica blockchain è stato il progetto Choon, già attivo in streaming, è un progetto che si affida al DJ di fama internazionale internazionale Gareth Emery.

Il gruppo Bitfury

Fondata nel 2011 e con sede a Londra, Bitfury si occupa della vendita di componenti utilizzati per estrarre criptovalute.

Gli uffici dell’azienda londinese sono sparsi per il mondo, Washington D.C., Londra,
Amsterdam, Tokyo, Hong Kong, Seoul, Dubai e Mosca

Bitfury BlockBox, una mining farm in un container

BlockBox AC, è un modulo per mining plug-and-play molto potente, riduce di parecchio il tempo di estrazione dei bitcoin, rispetto ad altre soluzioni su scala industriale.

Un BlockBox AC include ben 176 server raffreddati ad aria per un hashrate di 14 PH / s, per questioni logistiche e pratiche, ogni modulo è racchiuso in un container standard da 40 piedi.

E’ un modulo plug and play, rivolto ad aziende  che abbiano un notevole approvvigionamento di energia elettrica, ed una rete internet a banda molto larga.

Bitfury Surround, sulle note della blockchain

L’anno scorso il gruppo Bitfury è riuscito a raccogliere ben 80 milioni di dollari dagli investitori, fra di loro la banca del noto miliardario Mike Novogratz.

Sai che grazie a questa raccolta di investimenti ha fatto schizzare la valutazione di Bitfury a un miliardo di dollari?

Bitfury Surround sarà il nome della branca del Bitfury Group che si occuperà di musica, la piattaforma blockchain si chiamerà SurroundTM

Con SurroundTM, potrai trasferire e condividere in tutta sicurezza i tuoi file musicali, il copyright sarà al sicuro grazie alla decentralizzazione tipica del blockchain.

Il settore musicale come quello dei videogames, è uno dei più colpiti dalla pirateria, e dalla violazione dei diritti di proprietà intellettuale.

Piattaforme come SurroundTM, creeranno un sistema digitale utile per scambiare e vendere files musicali, fornendo funzioni avanzate di gestione dei dati in assoluta trasparenza ed affidabilità.

La piattaforma musicale di SurroundTM è già in via di sviluppo,e verrà eseguita sulla bitcoin blockchain.

Le parole dell’amministratore delegato di Bitfury Surround Stefan Schulz a Reuters, fanno il punto della situazione:

“La piattaforma attuale viene messa insieme e sviluppata mentre parliamo, diverse parti sono già state installate, anche se non sarà completa per qualche tempo “

La sede di Bitfury Surround sarà in Europa, e le operazioni avverranno a Berlino ed Amsterdam, sono inoltre previsti anche altri uffici a Tokyo, Los Angeles, Mosca e Seul.

Questa mossa dell’azienda è dettata dall’aumento dei costi del mining, infatti nell’ultimo anno i costi di gestione delle mining farm, vengono coperti a fatica dal crollo del valore dei bitcoin.

Kakao investe nella Blockchain

Orbs, la piattaforma ibrida israeliana fondata sulla blockchain, ha annunciato che  sta mettendo in piedi una partnership di investimento con Kakao, che è una società sudcoreana di ventura basata su internet. Orbs funge da sistema pionieristico sulla blockchain. Offre flessibilità e utilità senza precedenti.

Consente inoltre agli sviluppatori di dApp di implementare una rete altamente sicura e liquida, dotata di scalabilità pronta per la produzione.

Kakao è nota come un gigante del business di internet per l’integrazione di soluzioni di crypto in una vasta gamma di business, tra cui instant messaging, elaborazione dei pagamenti, ride-hailing e social networking.

In precedenza c’è stata una partnership in corso tra Orbs e Kakao e questa mossa è l’ultima collaborazione tra le due organizzazioni.  Questa nuova iniziativa riguarderà la ricerca, l’implementazione e lo sviluppo di applicazioni blockchain.  Il nuovo investimento di Kakao si concentrerà principalmente sull’aiuto a Orbs per l’ulteriore sviluppo e crescita del protocollo.

Kakao investe nella blockchain

Daniel Peled, CEO e co-fondatore di Orbs, ha detto:

La Korea è stato un mercato chiave per Orbs perché il livello di maturità della blockchain è così alto. Quindi, avere alle spalle la più importante azienda di tecnologia di consumo del paese è una massiccia testimonianza del nostro progresso e del nostro potenziale. Crediamo che questa relazione possa portare un valore enorme all’inizio del 2019 con l’obiettivo di guidare l’uso e l’impatto reale“.

Orbs ha annunciato all’inizio di quest’anno che la sua piattaforma pronta per la produzione sarà implementata all’inizio del 2019.  Inoltre, secondo Orbs, un certo numero di partner sono già stati assunti per assistere il processo di on-boarding.  Poiché Kakao ha una solida storia di implementazione della cripto valuta e della blockchain, tende ad avere la precedenza sugli altri partner.

Il direttore esecutivo di Kakao Investment ha detto:

Kakao Investment si concentra sull’identificazione di trend setter e innovatori chiave nel settore della blockchain  e Orbs ne è un grande esempio. L’azienda ha sviluppato un modello di business innovativo e possiede capacità tecnologiche uniche che ci consentono di sostenere l’azienda e di massimizzarne il potenziale“.

La società di ricerca globale Gartner ha inserito Orb tra i suoi “cool vendor nella tecnologia blockchain“, nel mese di Agosto.  Questo è stato fatto come riconoscimento della sua crescente importanza all’interno dello spazio.  Orbs si è espansa anche in Corea del Sud quest’anno e ha stabilito la sua sede centrale a Seoul, oltre a collegare una partnership per contribuire ai suoi sforzi di ricerca e sviluppo.  Questa partnership è stata stabilita con Terra.

950 matrimoni Nevada

950 certificati di matrimonio consegnati attraverso la blockchain di Ethereum

In una contea degli Stati Uniti circa 950 certificati di matrimonio in formato digitale, sono stati messi al sicuro con la tecnologia blockchain di Ethereum

 

Le notizie arrivano tramite il Reno Gazette Journal del Nevada, che ha raccolto le dichiarazioni del cofondatore della Titan Seal, Phil Dhingra.

 

Titan Seal e l’impronta digitale nella blockchain

L’azienda Titan Seal si occupa di proteggere la proprietà intellettuale dei documenti in formato pdf, utilizzando la tecnologia della “catena di blocchi”

In ogni documento da proteggere viene implementata una impronta digitale unica e non riproducibile, in quanto memorizzata nella blockchain

 

Il servizio fornito si chiama Ethersca, ed è basato su Ethereum

Finanziata da due investitori, uno del Texas, e l’altro dal Giappone, la Titan Seal adesso sta vagliando la possibilità di registrare con la blockchain, i documenti validi secondo i termini di legge, nei vari stati americani

Quello dei certificati di matrimonio registrati su una blockchain ne è un esempio.

 

Certificati di matrimonio digitali con la blockchain

Lo scorso aprile 2018, l’azienda Titan Seal che opera nell’ambito della blockchain e la piccola contea americana di Washoe, hanno siglato un accordo

 

La partnership ha dato alla luce una startup che permette di registrare e mettere al sicuro i certificati di nozze, grazie alla blockchain di Ethereum

I due sposini della contea americana di Washoe che hanno partecipato a questo progetto pilota, non sapevano di essere stati i primi coniugi della storia, a registrare online il proprio certificato di matrimonio

 

Secondo i governanti della cittadina americana, questo rivoluzionario metodo di registrazione e validazione dei documenti, sarebbe molto più sicuro di quello cartaceo.

 

Il cosiddetto “gold standard” della certificazione dei documenti tradizionali, che consiste in moduli prestampati, timbri e firma, sono comunque falsificabili

Secondo molti esperti l’era dei vecchi documenti cartacei è ormai al tramonto, in un prossimo futuro potrai provare la tua identità con una semplice app del tuo smartphone in tutta sicurezza

In pochissimo tempo i certificati di matrimonio online sono stati quasi 1000, il funzionamento della procedura di registrazione è risultato alquanto semplice

 

Smart Contract come documenti validi a termini di legge

Nuovi tipi di documenti ufficiali, legati alle persone e basati sulla blockchain, sono stati già adottati da altri paesi

Questa nuova generazione di documenti sono dei veri e propri blockchain smart contracts (contratti intelligenti), al servizio della collettività

 

Devi sapere che il governo del Nuovo Galles in Australia, durante un progetto pilota ha utilizzato come registro delle patenti la blockchain

Grazie a questa distributed ledger technology, una sorta di libro mastro, è stato possibile consegnare ben 1400 patenti nella città di Dubbo, a 400 km da Sidney

 

In Sud Corea presto sarà disponibile votare per le elezioni politiche utilizzando la blockchain

La commissione elettorale sudcoreana, sta collaborando attualmente con il Ministero della Scienza, ed il Ministero delle Telecomunicazioni

Grazie a questa partnership fra soggetti statali, in Corea si potrà votare con un nuovo sistema assolutamente sicuro e trasparente, grazie alla tecnologia dei blocchi

Cina lotta plagio

La giustizia cinese utilizza la blockchain per combattere il reato di plagio

La Cina è ormai nota per giudizi spesso divergenti in merito alla tecnologia blockchain ed alle criptovalute, la decisione di utilizzare la blockchain per combattere il reato di plagio è rivoluzionaria.

Nel 2018 ll governo di Pechino aveva messo al bando le ICO (Inital Coin Offering), e successivamente aveva preso provvedimenti per chiudere le piattaforme di exchange.

Sai che la Cina ha un mercato riconducibile ai Bitcoin pari al 74% del totale mondiale?

Hangzhou, una città fra storia e progresso.

La città di Hangzhou si trova nella parte orientale della Cina, nella solo area urbana conta quasi 4 milioni di abitanti,  sta diventando una delle città più industrializzate e all’avanguardia del mondo.

Nella città che fu una delle sette capitali della Cina, sono presenti 15 Università con 8 politecnici, è centro di sviluppo per il settore tessile, informatico e tecnologico.

Ricca di storia e di paesaggi mozzafiato, è anche sede di Alibaba.com, uno dei siti di e-commerce più importanti al mondo.

Blockcahin, lotta al plagio ed alla pirateria

Secondo molti esperti il futuro della lotta alla pirateria informatica, e della protezione del copyright in tutte le sue forme, sarà affidata alla blockchain.

In molti aspettano una applicazione blockchain che sia un registro della proprietà intellettuale, inviolabile ed impenetrabile.

La tecnologia blockchain permetterebbe di proteggere i tuoi files ed i tuoi contenuti, come mai prima d’ora.

Questa tecnologia potrebbe rendere quasi impossibile scambiare contenuti multimediali in modo illecito.

Il tribunale di Hangzhou e la lotta al reato di plagio per gli scrittori sul web.

Il tribunale online creato dalla città di Hangzhou, utilizzerà la tecnologia blockchain per combattere i reati di plagio che affliggono gli scrittori online.

Devi sapere che Hangzhou, ospita più di un centinaio di famosi scrittori del web.

C’è infatti vero e proprio villaggio di scrittori che si trova nel distretto Binjiang.

Nel corso degli ultimi anni gli scrittori della città hanno dovuto fronteggiare moltissimi casi di plagio e pirateria, a danno delle proprie opere letterarie e contenuti web.

E’ infatti che è molto difficile dimostrare la paternità di un testo o di un contenuto multimediale per gli scrittori del web, o per i web content writer.

Di solito chi scrive su internet utilizza dei semplici screenshot come prova della proprietà intellettuale, un metodo facilmente falsificabile.

Uno studio di settore in merito al plagio di contenuti web, ha evidenziato che le spese legali sostenute dagli scrittori, sono spesso insostenibili.

Secondo il tribunale di Hangzhou, sarebbe quasi impossibile modificare, e quindi manomettere le prove di paternità di un contenuto registrato su una blockchain.

La capacità di tracciare sino al suo autore un contenuto sul web, secondo il giudice della corte cinese Wang Jiangqiao, rende la tecnologia blockchain la soluzione al problema del plagio informatico.

Il caso che ha coinvolto una società di Shenzhen, ha fatto riconoscere la validità della blockchain per combattere il reato di plagio, anche nei casi giudiziari.

I contenuti rubati infatti erano stati preventivamente caricati sulla blockchain di Bitcoin.

 

Lotteria Nigeriana

La lotteria nigeriana basata sulla blockchain

L’ Africa si affida nuovamente alle nuove tecnologie legate al mondo delle criptovalute, presto una lotteria nigeriana basata sulla blockchain.

Africa, criptovalute e tecnologia blockchain.

Il continente africano è apripista per tutte le attività legate alle criptovalute, ed in generale a tutte le startup legati alla tecnologia blockchain.

Il conosciuto Blockchain Africa Conferences quest’anno sarà alla sua quarta edizione, questo evento attira esperti in criptovalute e blockchain da tutto il mondo.

Sai che attività come il mining di criptovalute si sta rapidamente diffondendo in molti paesi africani?

Nuove mining farm infatti stanno nascendo, grazie al costo dell’energia elettrica molto contenuto.

Anche nel campo dello scambio di criptovalute l’Africa non sta a guardare, il conosciuto exchange di criptovalute Golix.com, attivo dal 2014, ha sede proprio in Africa.

Sono molte le app basate sulla catena di blocchi usate da aziende e stati africani

Alcuni esempi sono la Deee Beers che con il programma TRACR, riesce a tracciare la filiera dei suoi diamanti.

La Repubblica Democratica del Congo ed il Ruanda infine stanno per adottare app. blockchain per l’industria del cobalto , e per la digitalizzazione dei registri fondiari.

VouguePay ed Interpol.

In Nigeria dove le truffe telematiche sono numerosissime, e colpiscono tutto il mondo, il provider di pagamenti online VouguePay sta collaborando attivamente con l’Interpol.

E’ infatti in fase di sviluppo una piattaforma basata sulla blockchain chiamata Interport, sarà possibile segnalare facilmente tentativi di truffe online, ed avere informazioni utili.

La Nigeria e la lotteria basata sulla blockchain.

Come vedi Il paese con capitale Abuja, ha già dimostrato molto interesse alle potenzialità della tecnologia blockchain, ed alle applicazioni basate su di essa.

La Nigerian Lottery Company sta collaborando con Quanta per introdurre una lotteria nigeriana basata sulla blockchain.

La ILGL (International Lottery and Gaming Limited), conosciuta anche Naija Lottery, insieme al suo nuovo investitore Quanta, stanno introducendo una piattaforma molto sicura ed assolutamente trasparente.

Il mercato del tradizionale, e diffuso gioco della lotteria in Nigeria, sarà quindi rivoluzionato, con una tecnologia di contabilità decentralizzata (DLT).

Second Kostas Farris , Chief Technology Officer, e Direttore Generale di Quanta, la partnership con Naija Lottery, sarà il primo passo, per affermare la lotteria blockchain in tutto il continente africano.

Quanta e la rivoluzione delle lotterie tradizionali

Quanta è conosciuta per aver sviluppato la prima lotteria blockchain autorizzata al mondo, basata sulla tecnologia di registro decentralizzato di Ethereum.

Lo scopo dell’azienda è quello di rivoluzionare il settore delle tradizionali lotterie, fornendo un esperienza di gioco trasparente e sicura per i giocatori, ed una più facile gestione per gli operatori.

E’ ormai indubbio che la tecnologia della catena di blocchi , si sta diffondendo nel mondo dei giochi online.

Una parte dell’industria del gaming online, che comprende i videogames tradizionali, le scommesse, i casinò online, ed anche le lotterie, sta iniziando ad utilizzare la tecnologia blockchain.

La “catena di blocchi” infatti permette alle aziende di qualunque settore, anche non direttamente legate con il mondo IT, di utilizzare dei libri contabili decentralizzati e sicuri.

francia 770 milioni

Francia punta sulla blockchain con 700 milioni di dollari in investimenti.

Il budget di 700 milioni di euro sarà destinato dalla Francia alla tecnologia blockchain ed allo sviluppo dell’intelligenza artificiale.

L’ordinamento francese e l’utilizzo della blockchain.

La Francia non è certo nuova ad aperture verso nuove tecnologie in ambito IT. Infatti in Francia è già possibile utilizzare la blockchain per registrare e trasferire titoli non quotati.

L’ordinanza numero 1674 dell’8 dicembre 2017, riconosce infatti un sistema alternativo per il trasferimento di titoli francesi non quotati, le registrazioni nei libri contabili saranno infatti sostituite da quelle sulla blockchain.

Le nuovi disposizioni riguarderanno:

  • bonds e short-term notes ( debt Securities)
  • azioni di società per azioni semplificate e società anonime
  • quote di partecipazione e titoli di investimenti aperti al pubblico, che non coinvolgano listini ammessi nei mercati regolamentati

Francia, la blockchain e lo snellimento della burocrazia.

L’obiettivo dell’attuale governo è quello di ridurre la macchinosa burocrazia francese, e di effettuare dei tagli nel settore pubblico, che vede 5,5 milioni di dipendenti statali.

Thomas Cazenave direttore interministeriale della trasformazione pubblica francese (DITP) , potrebbe a breve avviare un piano per dei licenziamenti su base volontaria dei dipendenti pubblici.

Il governo di Emmanuel Macron, che sta affrontando le proteste dilaganti dei gilet gialli, ha fornito alcuni primi dettagli.

Il direttore della DITP è convinto che la tecnologia della blockchain possa semplificare tutte le lungaggini burocratiche, che non si sono più evolute da molti anni.

Devi sapere che l’utilizzo di app. legate questa nuova tecnologia, diminuirebbe di non poco i costi, e renderebbe il lavoro dei lavoratori più semplice.

2018, anno zero per la blockchain in Francia

Il parlamentare francese Jean-Michel Mis ha dichiarato che il 2018 sarebbe stato l’anno zero per la diffusione della blockchain in Francia. Inoltre nel 2019 sarà la nascita di un vero e proprio ecosistema basato su questa rivoluzione digitale.

Molti parlamentari francesi vorrebbero delle tariffe elettriche più basse, dedicate ai miner, sarebbe la nascita di una vera e propria “estrazione mineraria”, dedicata alle criptovalute.

Ampie parti del parlamento francese invece non sono favorevoli alle criptovalute.

Infatti è stata da poco bocciata una norma, che prevedeva la possibilità per migliaia di tabacchini, di poter vendere Bitcoin a partire dal 2019.

La fine del 2018 è un momento critico per la Francia, i molti disordini creati dai gilet gialli sono causati da salari tropo bassi, fermi da anni, imposte molto elevate, e costi per il trasporto pubblico e privato sempre più alti.

La Francia ha scelto di regolamentare ed utilizzare la blockchain, una decisione diametralmente opposta a quella della Cina, che ha posto dei divieti in merito alle azioni di società e l’utilizzo di blockchain e criptovalute.

Parte del parlamento francese vuole rendere la Francia la prima nazione “blockchain” al mondo.

Una decisione quella di introdurre la blockchain nella burocrazia di un paese, che potrà essere da esempio per tutta la Comunità europea, ed il resto del mondo.

IOHK lancia i contratti intelligenti

IOHK, l’azienda leader nella ricerca e sviluppo della blockchain, ha annunciato due strumenti sviluppati per la scrittura di contratti intelligenti per la blockchain Cardano.  Questi due strumenti sono due. Uno è Plutus, che permetterà alle start-up e al mondo accademico di preparare contratti blockchain che funzioneranno su Cardano.

Il secondo è Marlowe, che viene definito come un vero e proprio banco di prova basato sul web, Meadow.  Marlowe è un modo semplice per generare codice e creare prodotti software.

Il CEO di IOHK, Charles Hoskinson ha detto: “Siamo davvero entusiasti di rilasciare i banchi di prova di Plutus e Marlowe. In questo modo gli sviluppatori, i professionisti della finanza e gli accademici possano testare come utilizzare contratti intelligenti su Cardano. Entrambe le tecnologie sono un importante passo avanti per l’industria della blockchain. Sono state rigorosamente progettate da un team di esperti leader nella progettazione di linguaggi di programmazione, con l’obiettivo di ridurre i tipi di bug software che hanno portato a enormi perdite per un totale di centinaia di milioni di dollari“.

Leggi l’articolo per sapere cosa è un contratto intelligente.

Criptovalute, blockchain, IOHK e contratti intelligenti

Philip Wadler, leader del settore per i linguaggi di programmazione di IOHK, ha detto: “IOHK è unica tra le aziende di criptovaluta nota per insistere nel basare il suo sviluppo sulla ricerca peer-reviewed. Inoltre è una delle poche a supportare uno sviluppo rapido e affidabile utilizzando il linguaggio funzionale Haskell. Plutus continua questa tendenze.

Dove la programmazione Ethereum richiede la codifica in due linguaggi. La prima è Solidity per il codice on-chain e Javascript per le parti off-chain, e altri sistemi subiscono una divisione simile. La seconda Plutus. Esso è l’unico sistema che fornisce un linguaggio integrato per entrambi, basato su Haskell.

Il suo linguaggio di base per il codice on-chain è stato mantenuto estremamente semplice per renderlo a prova di tecnlogie futuristiche e quindi supporta la verifica. Il core è tratto direttamente dal lavoro dello scienziato francese Jean Yves Girard e del ricercatore informatico statunitense John C Reynolds, che ha inventato autonomamente lo stesso sistema. Abbiamo un team di ricercatori e sviluppatori leader mondiali che progettano, implementano e formalizzano Plutus“.

I fondatori di IOHK, Charles Hoskinson e Jeremy Wood, hanno creato una strategia innovativa per la blockchain Cardano che porterà sicurezza e affidabilità a Cardano.  Questa strategia pone Plutus e Marlowe al centro dello sviluppo di contratti intelligenti da eseguire su Cardano per applicazioni reali quando la rete sarà decentralizzata nel 2019.   Il Blockchain Technology Laboratory di Edimburgo ospiterà il primo PlutusFest presso l’Università di Edimburgo nel dicembre 2018. Edimburgo è il centro dell’industria scozzese dei servizi finanziari, il più grande del Regno Unito fuori Londra.

 

pesca tonno supply chain

Blockchain nell’industria del tonno

Le tecnologia blockchain si sta diffondendo sempre di più in molti settori. Molte grandi aziende sfruttano la “catena di blocchi” per tracciare i propri prodotti lungo tutta la filiera di produzione. Dopo l’industria dei diamanti, adesso è la vota di quella della pesca del tonno.

Le grandi aziende, la tracciabilità dei prodotti e la blockchain.

La De Beers quest’anno utilizzerà la piattaforma proprietaria Tacr, basata sulla blockchain, per controllare la filiera dei suoi suoi diamanti. Dai processi dell’ estrazione in miniera sino alla vendita del diamante tagliato al cliente finale. Lo scopo è quello di garantire alla sua clientela un diamante “no conflict”.  Significa quindi non estratto da zone di guerra, dove la sua messa in commercio potrebbe finanziare in modo illecito i signori della guerra in Africa.

Il settore dell’ Agrifood, è uno dei settori che trarrebbe maggior beneficio dalla blockchain, costante tracciabilità, maggiore trasparenza e sicurezza alimentare, sono solo alcune delle migliorie che potrebbe portare questa rivoluzione digitale nella supply chain.

Lo svuotamento dei mari e degli oceani.

Saprai anche tu che la pesca incontrollata da parte di grandi pescherecci sta svuotando i mari e gli oceani del nostro pianeta. Infatti più del 30% del pesce che viene pescato non è incluso nelle statistiche. Un grande studio canadese del 2010, ha infatti stimato in un anno nel mondo la cattura di 109 milioni di tonnellate di pesce, di questi ne vengono dichiarati solo 77 milioni.

Le discrepanze possono essere spiegate dal fatto che i piccoli pescatori, e coloro che effettuano la pesca illegale e quella sportiva, non registrano i quantitativi del pescato. Inoltre le grandi compagnie di pesca nelle loro statistiche non includono il pesce che viene rigettato in mare, in quanto non idoneo alla vendita.

WWF, blockchain e lotta alla pesca illegale di tonno.

La filiera che porta il tonno ad essere inscatolato, e successivamente sulla tua tavola, non è solo la più grande del mondo della pesca industriale, ma è anche quella dove i metodi illegali di pesca sono molto diffusi.

L’inchiesta di Associated Press del 2015, aveva puntato il dito nei confronti della grande compagnia tailandese Silver Sea Line Co. Ltd. Rea di aver letteralmente schiavizzato i lavoratori, e di non effettuare un tipo di pesca equa e sostenibile.

Il WWF (World Wide Fund for Nature) si è sempre impegnato a combattere la pesca illegale ed incontrollata dei tonni, come nel caso del pregiato tonno rosso del Mar Mediterraneo, ormai in via d’estinzione.

La grande organizzazione mondiale che difende la natura ha adottato la tecnologia basata sulla blockchain, che permetterà a tutti i consumatori di tonno, di mangiare un prodotto tracciato sin dalla pesca in mare.

Potrai infatti scansionare il codice QR visibile su una scatoletta di tonno, con una apposita app, ed essere sicuro che non ci siano state violazione dei diritti dei lavoratori sulle navi, e che il pesce sia catturato a norma di legge.

Agrifoodtech e blockchain.

Una filiera monitorata e tracciata grazie ad una blockchain ad-hoc è il progetto realizzato dall’International Pole and Line Foundation (IPNLF). All’ambizioso ed innovativo progetto partecipano otto aziende indonesiane che lavorano nell’industria ittica del tonno.

Le filiere della pesca prevedono l’utilizzo di supporti cartacei e fogli di calcolo (Excel), dove vengono registrati tutti i dati inviati alle aziende ittiche. La registrazione dei dati su una blockchain sarà più veloce ed efficiente. Cosi sarà possibile raccogliere più dati e diminuirne la duplicazione, inoltre le informazioni non potranno essere manipolate in quanto la catena di blocchi è nativamente “blindata”.

La scatoletta di tonno sarà quindi certificata in tutte le fasi della sua lavorazione, potrai sapere dove è stato pescato il tonno, con quale nave, la data e la fabbrica di confezionamento

blockchain

Azienda Australiana annuncia il primo corso sulla blockchain

A Brisbane, Australia, il 3 dicembre 2018, l’azienda australiana Blockchain Collective, con sede sulla Gold Coast, ha annunciato con successo il primo corso accreditato per l’applicazione della blockchain il Diploma of Applied Blockchain accreditato dall’Australian Skills Quality Authority (ASQA). Questo li rende i primi ad offrire questa qualifica.

Nathan Burns, cofondatore collettivo Blockchain ha detto:  “Siamo onorati di portare un tale tipo di blockchain accreditata sul mercato australiano e internazionale. Questa è solo la punta dell’iceberg per quanto riguarda l’implementazione di tecnologie blockchain e di contabilità distribuita. Ritengo che la tempistica sia paragonabile a quella del World Wide Web all’inizio degli anni ’90 e oggi, il 55% della popolazione mondiale ha accesso a Internet e lo utilizza quotidianamente. Immaginate dove saremo nei prossimi 10-20 anni, ora che c’è un corso accreditato“.

Questa azienda Australiana annuncia il primo corso sulla blockchain

Ci sono otto moduli in The Advanced Diploma of Applied Blockchain (10747NAT) – sei fondamentali e due opzionali. Gli argomenti trattati sono vasti e vari e consistono nell’analisi delle prestazioni di un modello di business implementato su una blockchain, alla preparazione di un’organizzazione per la transizione delle operazioni per una blockchain. La tecnologia Blockchain è riconosciuta per la sua capacità di offrire trasparenza, sicurezza, validità e produttività.

Il corso, è stato progettato per fornire ai laureati l’esperienza e le conoscenze per applicare framework blockchain in nuove aziende. Sarà erogato attraverso organizzazioni di formazione registrate (RTO), online, classi di apprendimento intensivo e blended learning.

Blockchain Collective mira a soddisfare la crescente domanda di persone qualificate nell’applicazione della blockchain in tutto il mondo.  Blockchain è cresciuta immensamente negli ultimi anni e abbiamo assistito ad una crescita specifica nell’interesse delle applicazioni delle tecnologie di blockchain, delle tecnologie di contabilità distribuita e della ricerca industriale e questo ha mostrato una mancanza di persone qualificate in questo campo. La loro formazione è allineata per essere immessa direttamente nell’ industria e la necessità di capire l’approccio strategico.

Il governo di NSW sta offrendo una soluzione trasparente, decentralizzata e immutabile al sistema attuale.  Prosperity 2030 sta anche spostando l’identificazione dei cittadini attraverso la blockchain. La tecnologia Blockchain  è sfruttata da imprese e governi che pensano al futuro.